Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Partito democratico’

Pare che da un momento all’altro un sacco di gente abbia una gran voglia di iscriversi al PD. Un sacco di gente che prima di oggi non se lo sognava proprio.

Oggi, però, il PD va verso il congresso. Prima dell’8 dicembre – data in cui gli italiani, iscritti o meno al partito, potranno votare per il segretario nazionale del partito – si svolgeranno le convenzioni “intermedie”. Gli iscritti voteranno i quattro candidati segretario: quelli di loro che riceveranno il 5% dei voti passeranno alle elezioni dell’8 dicembre.

Chi voterà alle convenzioni locali? Tutti coloro che si sono iscritti ultimamente – spontaneamente – giusto! –  o meno?

Parliamo allora dello “scandalo del tesseramento”… http://espresso.repubblica.it/palazzo/2013/10/31/news/tessere-pd-pasticcio-nazionale-1.139598

barbara

Read Full Post »

Siamo alle solite.

Ci siamo sempre stati e pare che ci saremo sempre, alle care vecchie solite.

Un membro del governo ha commesso degli errori. Lei dice che li hanno commessi altri al posto suo, e aspettiamo di sapere com’è andata.

Nel frattempo torna la domanda: è il transito dalla “società civile” alla politica o alla gestione della cosa pubblica che segna il passaggio da Povero Cristo a Ladro, da Specchiato Cittadino ad Approfittatore, da Campione a Evasore Fiscale? O il guasto c’era già prima?

Io sono per il “c’era già prima”. Non come predisposizione al male, ma come accondiscendenza per quanto può portare vantaggio a se stessi, magari senza arrecare danno (apparente) ad altri.

Lo spregio della collettività nasce spesso da stupida indifferenza, da cieca irresponsabilità, da ottuso egoismo.

Che non hanno altro scopo che un guadagno piccolo, un risparmio limitato, un posto avanti nella fila.

Che poi, però, si moltiplicano per sessanta e più milioni di oneri per il Povero Cristo, per lo Specchiato Cittadino, per il Campione.

Che – è quasi certo – spera che giunga prima o poi il proprio turno di fare quel passaggio alla fase successiva, ineluttabile e superiore.

Cose già viste. Solite. Le stesse. Idem.

barbara

Read Full Post »

Ci sono due modi di presentarsi a qualcuno col cappello in mano.

1) Accetti di far trasmettere in diretta la sessione di questua (tu sei il questuante, è chiaro);
2) Travesti la questua da offerta “forte” e la presenti in privato, cioè di nascosto.

In entrambi i casi è difficile, davvero difficile far passare il cappello che porti in mano per il cappello dal quale estrai la carta vincente.

E’ questo il PD che vogliamo?

 

barbara biagini

Read Full Post »

Ai propri rappresentanti Renzi raccomanda di stare attenti alle operazioni di voto. Nello specifico, il candidato alle Primarie del centrosinistra invita all’applicazione di un “vademecum anti brogli” che prevede di controllare la chiusura delle urne e la loro integrità, di firmare i sigilli, di non abbandonare il luogo dove si svolgono le operazioni di voto, di vigilare sullo spoglio.

C’era davvero bisogno di queste indicazioni?

Ogni presidente di seggio, ogni scrutatore sa bene di dover svolgere il suo ruolo senza distrazioni e assicurandosi che tutto sia regolare.

Il problema è che Renzi non si fida di quello che fanno gli altri, o di quello che potrebbero fare (manco fossero di un partito avversario): consegnare più schede all’elettore, inserire più schede nell’urna, influenzare il voto. Per questo i verbali dovranno essere fotografati, per questo è prevista una presenza “rinforzata” dei rappresentanti nei seggi in cui nelle passate Primarie si è registrata una forte affluenza.

Forse, invece che gli elettori, si sarebbero dovuti registrare i volontari che presenzieranno ai seggi. Mica per niente: giusto per garantirne l’onestà.

Barbara Biagini

Read Full Post »

Scarno il comunicato sul sito del PD: http://www.partitodemocratico.it/doc/243101/assemblea-nazionale.htm.
“E’ stata convocata per le ore 10 di sabato 6 ottobre a Roma, l’Assemblea Nazionale. Saranno al centro del dibattito assembleare l’Agenda del paese, le primarie dei democratici e dei progressisti per la scelta del candidato premier e le decisioni conseguenti. Seguirà la comunicazione dell’ordine del giorno e del luogo di svolgimento”.

Dopo il 6 ottobre, dunque, conosceremo il meccanismo elettorale (turno unico? dppio turno?), chi voterà (chiunque? solo gli iscritti a un albo degli elettori?) e soprattutto quando avranno luogo le Primarie. Saranno di coalizione? di partito? Quali le norme che presiederanno la presentazione delle candidature?

Nel nostro circolo, come in tutti gli altri, si costituiranno – si stanno già costituendo – i comitati a supporto dei diversi candidati.

Gli aggiornamenti su questo blog. E, naturalmente, presso il circolo di corso Garibaldi.

Read Full Post »

Facciamo il riassunto.

Stefano Boeri: “Se dovessero esserci primarie aperte io ci sono”

Matteo Renzi: “Si applichino le regole per primarie libere e aperte, come nel 2005, nel 2007 e nel 2009 e in decine di amministrazioni locali. Non si cambiano le regole del gioco in corsa, come vorrebbero Marini e D’Alema. Se fossero lo stesso giorno di quelle del centrodestra sarebbe meraviglioso”

Pier Luigi Bersani: “chiedo che la mia non sia una candidatura esclusiva. Avremo dunque modo, nel tempo giusto, subito dopo la ripresa, di investire l’Assemblea dei temi regolamentari e statutari e di prendere assieme le decisioni conseguenti”

Bruno Tabacci: ”E’ sceso in campo il leader di Sel Nichi Vendola […] con il suo movimento ed e’ un fatto che va salutato positivamente perche’ delinea con chiarezza i profili del fronte di centrosinistra. La mia presenza serve a controbilanciare, in termini di cultura di governo, con una concezione di moderazione che e’ un atteggiamento, un modo di pensare, un equilibrio che si propone”.

 

barbara

Read Full Post »

 

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: