Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Governo’

Premessa
La notte del 28 maggio Alma Shalabayeva, moglie del dissidente kazako Mukhtar Ablyazov, è stata sequestrata da un’unità speciale dellla polizia italiana dalla villa  in cui abitava con la figlia, alla periferia di Roma.
La richiesta di sequestro, che proveniva dalle autorità del Kazakistan, riguardava il marito. Il marito però non c’era, nella villa. La moglie, che invece c’era, è stata arrestata con l’accusa di possedere un passaporto falso.

Svolgimento
Il 5 luglio una sentenza del tribunale di Roma ha condannato l’operato della questura di Roma, dichiarando che il passaporto della Repubblica Centroafricana di Alma Shalabayeva è valido.

Conclusione
“Non ero stato informato, non era stato informato nessuno del governo, non era stato informato il presidente del consiglio”, ha dichiarato il ministro dell’Interno Alfano durante un discorso al Senato. Ha preteso le dimissioni di chi ha agito senza informarlo – il capo di gabinetto del Viminale e il responsabile della segreteria del capo del dipartimento di pubblica sicurezza – e chiesto al capo della polizia di riorganizzare completamente l’ufficio Immigrazione.

Per approfondire
http://www.internazionale.it/opinioni/michael-braun/2013/07/17/il-governo-offende-lintelligenza-degli-italiani/?utm_source=buffer&utm_campaign=Buffer&utm_content=buffer9f848&utm_medium=twitter

http://www.internazionale.it/news/italia/2013/07/17/il-caso-shalabayeva-imbarazza-il-governo/?google_editors_picks=true

http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/puntata/ContentItem-42390b0b-6212-4eaf-837d-9a58eb0abef4.html

 

barbara biagini

Read Full Post »

Siamo alle solite.

Ci siamo sempre stati e pare che ci saremo sempre, alle care vecchie solite.

Un membro del governo ha commesso degli errori. Lei dice che li hanno commessi altri al posto suo, e aspettiamo di sapere com’è andata.

Nel frattempo torna la domanda: è il transito dalla “società civile” alla politica o alla gestione della cosa pubblica che segna il passaggio da Povero Cristo a Ladro, da Specchiato Cittadino ad Approfittatore, da Campione a Evasore Fiscale? O il guasto c’era già prima?

Io sono per il “c’era già prima”. Non come predisposizione al male, ma come accondiscendenza per quanto può portare vantaggio a se stessi, magari senza arrecare danno (apparente) ad altri.

Lo spregio della collettività nasce spesso da stupida indifferenza, da cieca irresponsabilità, da ottuso egoismo.

Che non hanno altro scopo che un guadagno piccolo, un risparmio limitato, un posto avanti nella fila.

Che poi, però, si moltiplicano per sessanta e più milioni di oneri per il Povero Cristo, per lo Specchiato Cittadino, per il Campione.

Che – è quasi certo – spera che giunga prima o poi il proprio turno di fare quel passaggio alla fase successiva, ineluttabile e superiore.

Cose già viste. Solite. Le stesse. Idem.

barbara

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: