Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Rosy Bindi’ Category

Questi sono gli articoli che la Costituzione dedica al matrimonio:
art. 29
La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio.
Il matrimonio è ordinato sull’eguaglianza morale e giuridica dei coniugi, con i limiti stabiliti dalla legge a garanzia dell’unità familiare.
art. 30
E’ dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori dal matrimonio.
Nei casi di incapacità dei genitori, la legge provvede a che siano assolti i loro compiti.
La legge assicura ai figli nati fuori del matrimonio ogni tutela giuridica e sociale, compatibile con i diritti dei membri della famiglia legittima.
art. 31
La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l’adempimento dei compiti relativi, con particolare riguardo alle famiglie numerose.
Protegge la maternità, l’infanzia e la gioventù, favorendo gli istituti necessari a tale scopo.

Il segretario del PdL dice una mezza verità quando afferma che il suo partito è per la famiglia, mentre la sinistra sta con i gay.
Perché tutti tifano per la famiglia, mentre per gli omosessuali – almeno in Parlamento – si spendono in pochi.
E stupisce che Rosy Bindi, presidente del Partito Democratico, invochi la Costituzione per poi affermare che per le unioni omosessuali non userebbe mai la parola ‘matrimonio’.

La Costituzione parla di coniugi e di genitori e di figli.
Il resto è società che cambia, costumi che si evolvono, diritti che vanno tutelati, persone che vivono.
Un ordinamento da aggiornare parlando di paternità, di famiglia monoparentale, di adozione per i single…
Non è così scandaloso. Non è così difficile.

Read Full Post »

1-19 settembre: anche quest’anno la Festa Democratica, accantonata l’ipotesi Parco Sempione, si svolgerà a Lampugnano.

Pubblicheremo il programma completo appena possibile.

Nel frattempo…

Chi ha voglia di preparare e servire le nostre famose crêpes
ci scriva all’indirizzo pdmilanocentro@fastwebnet. it
per segnalare la sua disponibilità!

Parteciperanno, fra gli altri: il segretario Pier Luigi Bersani, la presidente Rosy Bindi, Enrico Letta e vari esponenti delle parti sociali.
Roberto Cornelli, segretario del PD milanese, segnala “in particolare l’ultima settimana la Festa milanese si allarga e si trasforma in Festa nazionale per ospitare un approfondimento sui temi della giustizia, legalità e sicurezza”.

LA MUSICA
Le prevendite sono iniziate il 30 luglio presso il circuito Ticketone.
Questi i concerti:
2 settembre, h. 21,00: Reggae Radio Station Event con Mama Marjas & Vito War Dj Set, Michelangelo Buonarroti Band, Don Ciccio dj set, Sistha e Alevanille (8 euro)
3 settembre, h. 21,30: Almamegretta & Raiz (8 euro)
6 settembre, h. 21,30: Nomadi (20 euro) – qui un mio personale omaggio a Augusto Daolio!
7 settembre, 20,30: Cramps Night con Area (ok, senza Demetrio…), Eugenio Finardi e Claudio Rocchi (20 euro)
8 settembre: Jon Lord Blues Project (25 euro)
9 settembre, h. 21,00: Folk Explosion con Luf (10 euro)
10 settembre, h. 19,00: Ballkan-ika 2011 con Fanfara Tirana, Magnifico e Dj Pravda (10 euro)
15 settembre, h. 21,15: L’anima della Terra (vista dalle stelle), spettacolo di parole e musica.
Con Margherita Hack e Ginevra Di Marco (20 euro)
16 settembre, h. 21,00: Banco del Mutuo Soccorso + Le Orme + mostra fotografica di scatti d’epoca ad artisti come Peter Gabriel e Steve Winwood
(25 euro)
17 settembre, h. 21,00: Roberto Vecchioni (20 euro)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: