Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Regione Lombardia’ Category

Sono tra quelli ai quali la sconfitta in regione proprio non è andata giù. Non l’avevo nascosto tra queste righe del resto. A mo’ di consolazione vedo però che non sono il solo: lo dice a chiare lettere anche FAzimonti su Repubblica di oggi.

Ma come? Non solo abbiamo scelto un candidato gradito a tutta la sinistra e a buona parte dei moderati in campo, ma altresì opposto a un degno rappesentante di quelli che avevano governato fino a ieri immersi negli scandali, nella corruzione, nel malafare più diffuso e non siamo riusciti a prevalere nel consenso? Qualche errore marchiano dobbiamo pur averlo commesso se è andata in quel modo, questa volta sì nostro malgrado nella scelta del candidato!

Ambrosoli mi aveva confessato di non aver potuto raggiungere i lidi più remoti della Lombardia profonda, quella delle valli cioè, dei paesini, del contado in senso lato che pur conta molto nella regione più popolosa d’Italia. Ma, ammesso che basti come ragione della trombata subita, chi mai c’è andato fra noi a sostituirlo adeguatamente nelle nicchie lombarde più conservatrici? Lui si era infatti limitato ai capoluoghi di provincia dove era stato largamente compensato (11 su 12 se ben ricordo).

Male anche i primi segnali del “dopo”. Ambrosoli aveva chiesto unità dei 2 gruppi in consiglio per una conduzione più incisiva di un passato soporifero della ns opposizione. Risposta PD: nessuna presa di responsabilità ufficiale (tanto il ricambio direttivo arriverà al congresso, la scusa!), nessun gruppo unico in consiglio.

Ricordando la sconfitta precedente di Penati su Formigoni ad opera della stessa segreteria, direi che ci si potrebbe fermare qui stavolta: alle sue dimissioni c’è già un ritardo di 13 giorni se guardo il calendario!

Max

Annunci

Read Full Post »

L’avevo auspicato un mese e mezzo fa e oggi avviene da un palco fiorentino: i due nostri ex contendenti uniti in campagna elettorale in cotroffensiva alla destra che rialza la testa e ai montiani che la testa se la sono forse montata un po’ troppo. Potrebbe diventare un’esperienza decisiva per noi ad impiegare più efficacemente l’energia e la comunicazione del sindaco per contrastare il cammino degli avvesari specie in Lombardia, regione come sappiamo determinante ai fini dell’affermazione in Senato. Non è mai troppo tardi.

Certo i nuovi ostacoli per noi si moltiplicano. Sulla strada ci troviamo di botto il macigno MPS, le indagini sui consiglieri lombardi spendaccioni, lo stesso attacco del neonato movimento Ingroia a disputare il consenso dell’alleato SEL. Non costituiscano nuovi alibi a nascondere la ns insicurezza tuttavia. Faccio mia qui la giusta esortazione di Michele Serra alla sinistra: bando a piagnistei e a menar gramo, faccia ognuno la sua parte di campagna a voce e testa alta. Solo così non avremo da pentircene.

Max

Read Full Post »

Se dovessi scegliere fra Alessandra Kustermann e Susanna Camusso, sarei imbarazzata. 

Sarei felice di essere in imbarazzo.

 

 

 

barbara biagini

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: