Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Politecnico di Milano’ Category

Nulla di più provinciale di un provinciale che si vuole sprovincializzare! La conferma viene – purtroppo – dal Politecnico di Milano, che sembra aver deciso non di migliorare la conoscenza dell’inglese e di altre lingue da parte dei suoi studenti (cosa giustissima), ma addirittura di tenere i corsi solo in inglese. Lo ha già fatto un polo didattico di medicina, nella stessa città.

Quando si pensa, non si formula pensiero astratto, ma si pensa in una lingua che, in genere , è quella nativa.  Cambiare a 20 anni è arduo ed inutile. Di più: medicina e ingegneria non sono facoltà teoriche, come fisica, ma a contatto rispettivamente con i pazienti (al 99% italiani)  e gli operai. In che lingua professionale si spiegheranno i laureati international?

Da anni assistimiamo alla comica di congressi nazionali- ad es. di medicina – con lingua ufficiale l’inglese, nei quali il relatore, per lo più incapace di improvvisare in inglese – legge tabelle ed il pubblico si sforza di capire. Per fortuna poi, al bar, ci si spiega in italiano, anche regionale.

Ci sono popoli ai quali l’invasore ha tolto la lingua nazionale; nessuno ne ricordo così vile da rinunciare alla propria volontariamente. Specie quando essa ha la storia, la completezza grammaticale e sintattica, la letteratura della nostra.

Interessante notare che, in questi stessi giorni, la Scuola e la Cultura francesi chiedono ai candidati all’Eliseo di impegnarsi per un migliore studio del francese e delle lingue classiche (greco antico e latino) dalle quali esso deriva. In fututo, potremo sempre chiedere a un francese, o a un senegalese, di insegnarci l’italiano ed il latino.

GdC

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: