Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Evasione fiscale’ Category

Siamo alle solite.

Ci siamo sempre stati e pare che ci saremo sempre, alle care vecchie solite.

Un membro del governo ha commesso degli errori. Lei dice che li hanno commessi altri al posto suo, e aspettiamo di sapere com’è andata.

Nel frattempo torna la domanda: è il transito dalla “società civile” alla politica o alla gestione della cosa pubblica che segna il passaggio da Povero Cristo a Ladro, da Specchiato Cittadino ad Approfittatore, da Campione a Evasore Fiscale? O il guasto c’era già prima?

Io sono per il “c’era già prima”. Non come predisposizione al male, ma come accondiscendenza per quanto può portare vantaggio a se stessi, magari senza arrecare danno (apparente) ad altri.

Lo spregio della collettività nasce spesso da stupida indifferenza, da cieca irresponsabilità, da ottuso egoismo.

Che non hanno altro scopo che un guadagno piccolo, un risparmio limitato, un posto avanti nella fila.

Che poi, però, si moltiplicano per sessanta e più milioni di oneri per il Povero Cristo, per lo Specchiato Cittadino, per il Campione.

Che – è quasi certo – spera che giunga prima o poi il proprio turno di fare quel passaggio alla fase successiva, ineluttabile e superiore.

Cose già viste. Solite. Le stesse. Idem.

barbara

Annunci

Read Full Post »

Uno degli argomenti ricorrenti del Berlusconi redivivo in televisione è che il fatturato dell’economia sommersa dovrebbe contare più di quanto non faccia adesso nel calcolo del PIL. Così facendo il nostro debito pubblico risulterebbe meno disastroso, e l’Unione Europea ci dovrebbe riconoscere una posizione meno critica.

Domanda: chi lavora in nero le paga, le tasse? Direi di no, sennò il suo non sarebbe lavoro nero.
La grande ricchezza nera è meritevole di partecipare all’eventuale rinascenza dell’Italia? A me sembra di no, anche a patto di risultare meno produttivi nelle classifiche europee.

Tanto per tributare il giusto rispetto a chi non sfugge al fisco.

Barbara Biagini

Read Full Post »

E’ possibile convertire alla fedeltà nei confronti dell’Erario anche agli evasori più incalliti?

Un’idea (un po’ drastica, a dire il vero) viene dalla lettura de “L’esattore” di Petros Markaris.

Aspettiamo le vostre proposte, anche non violente…
Per intanto, potete rispondere al nostro sondaggio.

Read Full Post »

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: