Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2013

Anzi due.

Alcuni sono poco noti. Il fatto che vi rientri Quagliariello fa pensare che tanto saggi non siano.

Fra i Pd Violante, convertito al supergarantismo, graditino  a Berlusconi.

Poi un’infornata di economisti di quelli sgraditi agli elettori.

Come si rapportano  a Parlamento e moribondo governo? Come tutori? Pedagoghi? Allenatori?  Professori di ripetizione? Censori?

In sostanza, con un po’di ipocrisia, nascono le larghe intese che Bersani, a nome dei suoi elettori, ha finora rifiutato.

Che siamo andati a fare a primarie e politiche ? A farci prendere in giro dai saggi scelti in maniera monocratica?

GdC

Read Full Post »

 Rivedendo la strana coppia del no, già venuta a noia, mi colpiva la collana di lei. Un déjà-vu. Dove? Al Club Medierranée, dove, tanti anni fa (poi, purtroppo, per me è passata l’età) sostituiva il denaro. Fuori non valeva niente. Così 5 stelle: un mondo tutto loro, a base di insulti, di trolls (che sono?), di vita al PC per  chi non ha altro da fare, di vaganti  in cerca di un lavoro. E anche di onesti delusi e illusi, che forse lo molleranno presto. Poi gli ideologi da operetta, che parlano di 100% di voti e di Rivoluzione francese senza Illuminismo. Lasciamo loro il tempo di rinsavire, o a una parte di loro il tempo di emanciparsi dal grillo padrone (esperto di psichiatria: ci credo!)  con un governo Monti o meglio Bersani di minoranza.

 GdC

 

Read Full Post »

Ben ha fatto; se non altro salva la sua salute

Sembra sotto accusa. Da giornalisti biliosi e compagni ipercritici e ambiziosi. Che doveva fare?  Allearsi con Berlusconi & C.? Danzare di fronte a Crimi e Lombardi? Con onestà, fortezza, semplicità ha portato avanti le nostre proposte, vidimate alle primarie ed alle politiche. 

Di eventuali golpisti ai vertici del PD ci ricorderemo. Ammesso che, dopo un eventuale golpe dei sergenti, il PD sopravviva.

GdC

Read Full Post »

A mio parere, il suo breve discorso all’uscita è perfetto; la sua fedeltà a Bersani ammirevole.

GdC

Read Full Post »

Per Grillo, tutto deve essere in rete, forse anche i nomi degli agenti segreti. Ma la sua rete sembra truccata: candidati eletti con venti voti, curricula evanescenti. La verità lentamente vien fuori: ventiseienni, giunti ad alte cariche, che han dato la metà degli esami di giurisprudenza, capogruppo che dorme, altro che gesticola come …. non offendiamo nessuno!

Grillo intanto delira: paragona il suo moto alla Rivoluzione francese; in passato si credevano Napoleone.

In attesa della palingenesi, rifiutano tutto, e stan lì in parlsmento a nostre spese a far niente e bloccare tutto.

Si comincia a capire chi era Berlusconi dopo 20 anni. Dovremo attenderne altri 20?

GdC

Read Full Post »

Ancora prigionieri degli interessi di Berlusconi. Un “moderato” al Colle per avere la grazia.

Ma è possibile una grazia blanchissage per più condanne? Ed è ipotizzabile una grazia per reati non gravi, ma infamanti?

Gli avvocati di Berl non gli prospettano illusioni?

A meno che non voglia graziarsi da solo, andando al Colle! Non escluderei che qualcuno, non solo dei suoi, sia possibilista!

GdC

 

 

 

Read Full Post »

Ancora prigionieri 

Read Full Post »

Tra un Terzi che se la dà a gambe, un Di Paola che non sa che pesci prendere e un Monti tutto dedicato al suo “dopo” , il destino dei nostri soldati rischia di rimanere nelle mani di due vice-ministri promossi in fretta e furia da sottosegretari agli Esteri. De Mistura e Dassù, bravi e zelanti quanto vogliamo, sono in primo luogo dimissionari come il loro governo e rappresentano poi una seconda o terza linea di responsabilità nella gerarchia attuale. Senza contare che un nuovo esecutivo per ora non è nemmeno alle viste. C’è o no motivo di apprensione per la sorte di quei nostri due fucilieri?

Per questo credo che il Presidente della Repubblica, l’unica personalità che ci rimane di intatto prestigio internazionale, dovrebbe far ricorso oggi ad una potenza amica ed alleata per una efficace mediazione con l’India a sua volta alle prese con un vociante nazionalismo. Chi meglio del ministro degli Esteri di sua Maestà William Hague potrebbe infatti intervenire a ns favore? Ex leader dei conservatori passato in seconda fila dopo una sconfitta elettorale, rappresenta oggi degnamente la GB all’estero ed è universalmente riconosciuto per il suo piglio e la sua vivacità d’azione in quella veste complessa e multiforme.  Inutile aggiungere che la GB ha da sempre un rapporto privilegiato con il suo ex impero e che, malgrado i torcicolli attuali, fa comunque parte della stessa UE. Che ne fa quindi  un ponte ideale di negoziato tra due Paesi, uno dei quali purtroppo si muove a tentoni nella nebbia politica più fitta senza timoniere. 

Nella nebbia sono anch’io mentre scrivo queste righe dettate dall’umana vicinanza a quei due ragazzi, naturalmente. So però che non c’è tempo da perdere.

Max

Read Full Post »

“La destra italiana, una cosa che non appartiene agli esseri umani”

Altra frase di Battiato, venuta fuori dopo quella ormai “europea” sul buon uso della lingua italiana, contro l’anglicismo escort. Ma Battiato, si sa, ha una cultura classica.

E ricordiamo che puttana e bordello sono parole usate da Dante.

GdC

Read Full Post »

Non so voi, ma io pianto lì di guardare la seduta della Camera sui due marò.

Deprimente la genericità evasiva di Monti, ma modestissimo, di contenuto e di forma, l’intervento del nostro Letta.

Cosa c’entrasse poi, in fondo, l’attacco a Battiato, lo sa solo Letta.

Nulla cambia da un parlamento a un altro.

GdC

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: