Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2013

Non so per quanto tempo questo blog resterà attonito.

Allora buttiamoci, anche a titolo scaramantico.

Se le prime proiezioni si confermeranno, sarà la disfatta per PD e alleati.

Da tempo, con prudenza e discrezione, lamento la debolezza di personalità di Ambrosoli, la flemma di Bersani di fronte ai continui attacchi arroganti di Berlusconi. Sembrerebbe proprio che l’imperturbabilità anglosassone in Italia non paghi.

Sbagliavo Max, a chiedere aggressività? Sbagliavo Barbara? In Italia, lo spavaldo sembra forte, il dignitoso sembra debole. 

GdC

Read Full Post »

Nessun nome, nessun riferimento. Annoto soltanto quello che un candidato al Senato, noto per l’abitudine di zigzagare disinvolto tra destra e sinistra, avrebbe dichiarato a un giornale straniero: “due o tre seggi in più qui varranno oro nella prossima legislatura”.

Se risponde a verità, mi auguro che quel signore riesca ad entrare nella lista dei trombati nello spoglio di domani pomeriggio.

Max

Read Full Post »

Invito a vedere su Ansa la violenza con cui la polizia ha maneggiato e schiacciato a terra le contestatrici di Berlusconi. Forse interpretando il suo desiderio. Notevole anche il suo sorriso di circostanza. Ho detto sorriso, non ghigno.

GdC

Read Full Post »

Hollande si è recato personalmente in Grecia a promettere aiuti.

I governanti della destra tedesca ( e gli esperti della Commissione Europea) sono andati, prima,  solo a imporre disumani sacrifici, fino alla negazione delle cure mediche.

L’abbandono, anzi, lo strazio, del paese europeo ove è nata la nostra civiltà, è indegno. Il comportamento della Germania, che mezzo secolo fa lo devastò con l’armata nazista, dovrebbe essere pubblicamente stigmatizzato.

Questa è, deve essere, la superiorità della Sinistra europea, dalla quale noi siamo troppo defilati, quasi che da Milano a Ventimiglia, a Lione, a Parigi, ci fosse un oceano.

Non perdiamoci dietro alla vivacità di Grillo o alle sparate ridicole e di cattivo gusto del cavaliere appiedato.

GdC

Read Full Post »

Sono piuttosto stupita del fatto che nessuno abbia parlato, su un blog nel quale si fanno le pulci al mondo, del comportamento schifoso di Berlusconi davanti al pubblico (e ai soci, uno dei quali candidato in Veneto per il PdL) della Green Power.
Viene quasi da pensare che le offese, i soprusi, gli abusi di potere perpetrati sulle donne non siano ritenuti cosa grave, soprattutto quando vengono da una persona che gode di grande popolarità ed esercita una forte influenza.

Ma parliamo del fatto.
Berlusconi ha offeso una persona – guarda caso, una donna – a suon di battute sconce, approfittando del proprio potere in maniera vigliacca, in una situazione pubblica nella quale lei aveva chiaramente difficoltà a rispondergli a tono (ma vaffanculo, brutto stronzo!): gli amministratori della ditta da cui dipende erano in brodo di giuggiole, e hanno pure diffuso, a nome suo, un comunicato falso tutto ringraziamenti e ammirazione.

Il Berlusconi si vanta spesso della propria famiglia, dei tanti bei figli e nipoti e ora anche della nuova fidanzata (non della ex moglie, ahilei).

Sembra dunque di poter dire che si ritiene un buon padre di famiglia.
Per questo mi chiedo che cosa avrebbe pensato di un bellimbusto che avesse apostrofato Marina, Barbara o Eleonora al ritmo di battute come “Lei viene? Ma quante volte viene?” e via maniacando. O se qualcuno avesse dato a Piersilvio o a Luigi del frocio (perché le donne sono puttane e gli uomini sono finocchi… ma si fa per scherzare, diamine!).

Un ex ministro (della cultura, pure) ha minacciato in tv di rivelare – mi correggo: non li rivelerà: si limita a dire che ne è in possesso – gli sms gioiosi che smentirebbero alla radice l’offesa: ma che! quella ci stava e ne godeva.

Quello che non è stato detto sul palco della Green Power mi permetto di dirlo io (lo so, è più facile farlo da qui): lascia stare i nostri corpi. Le menti sono già, in buona parte, libere: ora leva le tue manacce dal resto.

Barbara Biagini

Read Full Post »

Degno di nota, durante la campagna elettorale, l’ossequio all’incartapecorito cavaliere.

In forme diverse.

Cedevolezza dei Magistrati, a rinviare i suoi processi. Ma non dovevano essere accelerati? Non era giusto che gli elettori conoscessero la verità giudiziaria sulla ipotizzata ignominiosa prostituzione minorile?

Piaggeria dei giornalisti, che non se lo vogliono inimicare, e lo giudicano un gran comunicatore (sì, di panzane), da Santoro, alla Gruber,  a Floris, a tutti quelli che si spacciano  di sinistra.

Bonomia da parte degli oppositori politici, che si rivolgono a lui come si rivolgerebbero alla destra seria, decorosa, diciamo a Cameron.Lui e suoi giornali ci sguazzano, insultano, raccolgono voti.

Fra tre giorni la risposta.

GdC

Read Full Post »

Saggio, assennato, ponderato, costruttivo, onesto, convincente, non privo di un certo afflato, il discorso di Bersani.

A piazza Duomo (che freddo!) mi è piaciuto.

Ma – mi chiedo – un popolo esasperato vuole un discorso saggio?

GdC

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: